L’arte è una sfida di Resistenza!!! Mercoledì 23 dicembre 2015 serata alla Stazione

12366386_1703740943204574_7806402746169783862_n

Mercoledì 23 dicembre dalle ore 19:00 C/o l’ ASS. Culturale La Stazione

L’obiettivo della serata è quello di raccogliere fondi per poter finanziare alcuni progetti artistici dal basso, nei confronti dei fratelli migranti che vivono sul torritorio vesuviano.
Abbiamo motivo di credere che solo con L’Arte si riesce a comunicare in modo pulito e diretto, ed è per questo che invitiamo i cittadini a partecipare e soprattutto a capire con la propria testa che quello che ogni giorno ci viene raccontato dai media e da Salvini non è altro che un grande secchio di spazzatura !!!Mercoledì sarà una serata di festa, mercatino di natale , confronto, e tanta bella musica….
L a solidarietà è un’arma…usiamola!!!

—- ORE 19 :00 —
Aperitivo e Mercatino di Natale

—-ORE 21:30 —–

MUSICA CON :
PENNELLI DI VERMEER
GIOVANNI VICINANZA ( THE SOFTONE )
ROCCO TRAISCI ( FREAK OPERA )
ANTONIO OSTUNI ( PARKINSON )
MARCO MANSI
GERARDO ATTANASIO
ETEREA
PASQUALE PANICO & ALFONSO MONTUORI

————- CONTRIBUTO ASSOCIATIVO 2 EURO ———-

Qui Boscoreale, dove la Stazione è un treno in corsa. Trasporta cultura, aggregazione e umanità.

di Ezio Petrillo

Quando i miracoli li fanno gli uomini. Si potrebbe sintetizzare in questo modo la storia del recupero dei locali abbandonati della vecchia stazione FS di Boscoreale, 25 minuti a sud di Napoli, a qualche chilometro dal mare, col Vesuvio lì a due passi, ad imporsi sullo sguardo. Siamo in un territorio dove la lotta tra chi soffia sul vento del degrado e dell’incuria e chi, invece, resiste, è praticamente quotidiana. L’interesse collettivo, e con esso, la logica dell’utilizzo degli spazi da adibire ad uso sociale, vengono continuamente scavalcate da fini “superiori” che convergono verso un uso privato anche della cosa pubblica. Questa è d’altronde la benzina migliore per alimentare il fuoco dello spreco. Una sorta di “patologia” che fortunatamente non ha attecchito i corpi, le menti e le anime dei volontari de “La Stazione”. Continua a leggere

2 ° CICLO DEL CINEFORUM ALLA STAZIONE

Dopo il successo del 1° ciclo di cineforum alla Stazione con i film di Massimo Troisi, abbiamo deciso di continuare sulla scia della “Napoletanità”.
La nostra cultura, la nostra lingua, le nostre tradizioni…L’insieme delle tradizioni, degli usi, delle qualità e degli atteggiamenti spirituali che costituiscono il patrimonio storico della città di Napoli e dei Napoletani. Continua a leggere