La Stazione: UN SEMPLICE GESTO DI AMORE di TANTI, UN GRANDE DONO DELLA PROVVIDENZA, amiamola e sosteniamola di più e raccoglieremo certamente tanti BUONI FRUTTI!

non dimenticate di destinare il 5X1000 ALLA STAZIONE.

Come sapete:

Per dare un piccolo aiuto, basta poco, ecco il Codice Fiscale dell’Associazione Stella Cometa – LA STAZIONE

90057140635

il tuo CINQUE per MILLE a sostegno del progetto sociale, culturale e ambientale, portato avanti dai volontari della STAZIONE di Boscoreale (NA).

OPPURE

Per sostenere l’associazione STELLA COMETA-LA STAZIONE puoi effettuare un bonifico bancario sul seguente codice IBAN IT64H0306909606100000170995 indicando come Causale “Sostengo Stella Cometa-LA STAZIONE” .

 

Diamo una mano se possiamo…

“La Stazione”. Un piccolo seme di speranza per la nostra comunità, germogliato negli anni, da radici lontane!

http://www.lastazioneboscoreale.it/?p=23666

ragazzi

 

ERAVAMO QUATTRO AMICI AL BAR, IL RESTO DIPENDE DA CIASCUNO DI NOI!

PARTECIPARE O RESTARE A GUARDARE!

Dopo le festività, riprende il nostro corso di balli di gruppo .

Tutti i Lunedi e mercoledì primo turno ore 16.00 (corso avanzato )

Secondo turno ore 17.00 per principianti

415958128_1065472318004950_5389523067633782775_n

************************************************************************************************************************
SI AMA PER VIVERE, SI VIVE PER AMARE!

 

http://www.lastazioneboscoreale.it/?p=23666

Boscoreale Per Amico | L’ultimo dei “vasulari” Tommaso Martire

Vincenzo Martire | Facebook

 

Maiori nel cuore come il grande Pino Daniele – YouReporter

 


Vincenzo Martire.
Pubblicato il 12 gennaio 2020 da redazione
Ieri mi trovavo a Maiori, avevo appena consumato il pasto, una colazione con melanzane sott’olio, salame affettato, e cosa più buona, il rivestimento di AFFETTO perchè donatami da uno dei tanti Amici Veri, Massimo Venosi.
Stavo cercando un bar per il caffè e mi arriva una telefonata: < <
Vincenzo, ieri sono stata alla Stazione e c’era un degrado indescrivibile, cosa si potrebbe fare? Io ho anche dei bambini nel corso di Zumba.
Tu perchè sei andato via? Il Comune perchè non aiuta la Stazione?
Ecco le mie risposte:
1) Parla con Wanda e Gianluca D’Ambrosio, trovate qualcuno che pulisce senza spendere troppo e risolvete il degrado.
2) Sono andato via e sto a Maiori ogni sabato per ricompensarmi dei tantissimi Sabati e Domeniche passati a volte anche da solo alla stazione a togliere il degrado, quello vero: siringhe dei drogati, escrementi umani ed animali, carcasse di piccoli animali in decomposizione, rifiuti di ogni genere.
Dopo tantissimo lavoro di Volontariato, ora non ne ho più di energie, ho quasi 62 anni ed ho consumato tutto il serbatoio delle attività civiche, sociali, culturali e ambientali.
Ora tocca ai cittadini della comunità di Boscoreale darsi da fare se vogliono tenersi La Stazione, compresa tu e tutti i tuoi amici e parenti.
3) Il Comune non vuole La Stazione, vuole prendersi tutti i locali, trovare e soprattutto spendere Finanziamenti e poi magari tenerli chiusi o quasi come fa con la Biblioteca (100.000 ero spesi) e non solo.
Ti posto un piccolo video esplicativo e ti invito a visitare il blog della Stazione
www.lastazioneboscoreale.it.
Spero e prego che non molliate voi che ora siete i protagonisti.

 

 

ALIMENTIAMO QUESTO “TRENO” CHIAMATO “LA STAZIONE” che è nata e VIVE per TUTTI.

Boscoreale, 13 novembre 2023
Buongiorno Cari lettori,
mi chiamo Vincenzo Martire, soprannominato Marvin Crazy (DETTO THOR, quello con il MARTELLO, come scrive anche Francesco Paolo Oreste nel suo bellissimo libro: “Mi son visto di spalle che partivo”) e sono stato presidente dell’associazione Stella Cometa – LA STAZIONE dal 2006 al 2017.
Era il mio “sogno”, e la Provvidenza l’ha esaudito, e La ringrazio ogni momento.
ORA PERÒ HO BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO, SOSTEGNO, SOCCORSO per completare il “sogno”.
Ho iniziato questa AVVENTURA della STAZIONE insieme a tanti AMICI e, SOLO GRAZIE al LORO INDISPENSABILE AIUTO e SOSTEGNO, anche ECONOMICO, si è riusciti a concretizzare la prima parte del “PROGETTO LA STAZIONE”.
Ora si devono completare i lavori nel vecchio magazzino delle merci: posa in opera di un pavimento, rifacimento intonaci interni ed esterni, tinteggiatura, installazione di alcuni infissi e acquisto di suppellettili.
Il Fabbricato è stato concesso da RFI in comodato all’associazione fino al 2032.
Se pensate che il mio sogno “LA STAZIONE” sia un progetto da sostenere per il bene di tutta la collettività, vi chiedo, ognuno secondo le sue disponibilità, di mandare un piccolo aiuto.
Eccovi i riferimenti bancari:
Per sostenere l’associazione STELLA COMETA-LA STAZIONE puoi effettuare un bonifico bancario sul seguente codice IBAN IT64H0306909606100000170995 indicando come Causale “Sostengo Stella Cometa-LA STAZIONE”
GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE!

251136914_588086529076867_4436033973041997035_nmagazzino2bene-comune-gold

posso-fare-qualcosa-per-te-800x466
160165595_10224872854878279_8479646129638563565_n
95906410_10222803838228243_1049943921313972224_n
mi-son-visto-di-spalle-web1

Illustrissimo Presidente Sergio Mattarella questo è il racconto di un pezzo del NOSTRO VIAGGIO!

Illustrissimo Presidente Sergio Mattarella, il sottoscritto Vincenzo Martire, cittadino Attivo e Fattivo, Fondatore di una bellissima realtà associativa denominata STELLA COMETA-LA STAZIONE, vuole segnalare a Lei, che è il Simbolo per eccellenza della nostra Patria chi/AMATA ITALIA, che tanti Giovani e meno Giovani VOLONTARI/VOLENTEROSI, abitanti in un territorio DIFFICILE, ossia nel VESUVIANO, esattamente a Boscoreale in Provincia di Napoli, hanno recuperato dal degrado più profondo, prendendosene successivamente cura e salvaguardandolo, con AMORE e ABNEGAZIONE, un BENE COMUNE: la vecchia e malridotta ex STAZIONE FS di Boscoreale, facendola diventare un LUOGO DI AGGREGAZIONE SOCIALE E CULTURALE, un VERO ESEMPIO DI CITTADINANZA  ATTIVA E FATTIVA.

Il suo predecessore, il Caro Presidente Giorgio Napolitano, ci è stato sempre molto vicino con tante manifestazioni di riconoscenza per il meritevole lavoro svolto, ribadendo sempre, purtroppo, che non poteva fare di più.

Io oggi penso che Lei possa, una volta esaminata l’opera meritoria svolta dal 2008 ad oggi, 15 anni di SUDORE e SACRIFICI, sollecitare gli organi preposti (Prefettura, Ministeri, o altro) a dare un segno tangibile e concreto (AIUTO ECONOMICO) a questa bellissima realtà associativa, come gesto di RICONOSCENZA!

Lo STATO ITALIANO ha elargito un REDDITO DI CITTADINANZA a TANTISSIMI cittadini BISOGNOSI (si spera), SENZA CHIEDERE OBBLIGATORIAMENTE NESSUN CONTRACCAMBIO LAVORATIVO, quindi anche alla luce di ciò sarebbe GIUSTO e DOVEROSO mandare un CONGRUO AIUTO AI VOLONTARI.

Questi sono i riferimento bancari

Per sostenere l’associazione STELLA COMETA-LA STAZIONE puoi effettuare un bonifico bancario sul seguente codice IBAN IT64H0306909606100000170995 indicando come Causale “Sostengo Stella Cometa-LA STAZIONE”.

Questo invece è il racconto di un pezzo del NOSTRO VIAGGIO: http://www.lastazioneboscoreale.it/?p=23666

Cordiali e Rispettosi Saluti

Vincenzo Martire Presidente Onorario di Stella Cometa – La Stazioneposso-fare-qualcosa-per-te

ATTIVITA’ IN CORSO OTTOBRE 2023

condividereperamarebeni-comuni

Le attività della Stazione prevedono un contributo poichè tutto quello che occorre per il mantenimento della struttura, delle attrezzature e per il pagamento delle utenze è completamente a carico dei volontari dell’associazione, per cui si deve far ricorso obbligatoriamente all’autofinanziamento.

I contributi sono in ogni caso inferiori ai costi normali, per cui si chiede ai fruitori dei vari corsi, di dare anche una mano ai volontari della Stazione nello svolgimento delle diverse incombenze, come la pulizia dei locali, la tinteggiatura, la cura del verde, ecc.

Per INFO https://www.facebook.com/LaStazioneBoscoreale

 

attivita-2023-ottobre

 

 

Riconoscenza e sostegno al mondo del VOLONTARIATO dallo STATO che AMMINISTRA!

Il recupero dal degrado più profondo e la successiva cura e salvaguardia di un BENE COMUNE meriterebbe sempre RICONOSCENZA E SOSTEGNO dallo STATO che AMMINISTRA!

Lo STATO ITALIANO ha elargito un REDDITO DI CITTADINANZA a TANTISSIMI cittadini BISOGNOSI(?), SENZA CHIEDERE OBBLIGATORIAMENTE NESSUN CONTRACCAMBIO LAVORATIVO, poi quando, come in questo caso

https://www.agoravox.it/L-appello-dei-volontari-della.html

si trattava di dare una mano AI VOLONTARI/VOLENTEROSI che nella ex Stazione ferroviaria di Boscoreale HANNO LETTERALMENTE RISUSCITATO un BENE COMUNE, ridotto in fin di vita dalla NEGLIGENZA della MACCHINA COMUNALE, havolontaritutti rifiutato qualsiasi SOSTEGNO/CONTRIBUTO.

Occorre qui fare una riflessione, se non si sta vicini al mondo del volontariato che in questo caso si è rimboccato le maniche e con tanti sacrifici, ha rimesso in sesto un BENE PUBBLICO, si lancia sicuramente un MESSAGGIO NEGATIVO, e cioè che i BENI PUBBLICI non sono più BENI COMUNI e chi se ne prende CURA è solo un UTILE IDIOTA!

Si lancia qui un appello all’AMMINISTRAZIONE DELLO STATO:

mandare un SEGNO TANGIBILE e CONCRETO come GESTO di VICINANZA e di RICONOSCENZA a quei GIOVANI e CORAGGIOSI VOLONTARI!

SUL SITO WEB INDICATO ci sono tutti i riferimenti dell’Associazione Stella Cometa-La Stazione di Boscoreale in provincia di Napoli

SOSTITUZIONI SALUTARI: Grazie Giuseppe, CUOCO VOLONTARIO VOLENTEROSO, PERSONA ATTIVA E FATTIVA, VERO lievito UMANO!

cuore-stazione

Il PASSATO, ossia il NOSTRO VISSUTO è il nostro GIUDICE!
Possiamo sempre RIMEDIARE però, a partire da ORA!
Perchè dopo che il nostro CUORE avrà cessato di battere, non ci sarà più tempo per farci PERDONARE i nostri EGOISMI, la nostra INDIFFERENZA, la nostra PIGRIZIA, il nostro VOLTARCI da un’altra parte!

lo-voglionotavolo della morte

 

Questo era nel 2008 il tavolo della MORTE, il 22 NOVEMBRE 2009 è RISORTO, ossia RINATO, insieme a tutta LA STAZIONE!

Grazie Giuseppe, CUOCO VOLONTARIO VOLENTEROSO, per il bel riuso che inneggia al CIBO e quindi alla VITA!

 

tavolo della vita

Caro Sindaco Pasquale, si spera che la sua Amministrazione prenda sotto le sue ali protettive LA STAZIONE e i SUOI VALOROSI VOLONTARI. Si augura Buon Lavoro, insieme alla Giunta e al Consiglio Comunale.

****************************************************************************************************

UN APPELLO PER QUESTO NATALE 2022 e per il futuro!

STELLA COMETA E’ NATA PER CONTRIBUIRE AD ARRICCHIRE LA CULTURA  A BOSCOREALE.

Cari Volontari e Care Volontarie di Associazione Culturale Stella Cometa (La Stazione) – LA STAZIONE siate sempre orgogliosi del vostro operato, civico-sociale-culturale. Siete stati, siete e sarete per sempre un GRANDE ESEMPIO.
La pagina che abbiamo scritto insieme a tanti sostenitori e collaboratori resterá incisa nella memoria collettiva.
Non abbiamo avuto fino ad oggi nessun SOSTEGNO CONCRETO da coloro che AMMINISTRANO a tutti i livelli, LOCALE, REGIONALE E NAZIONALE.
SPERIAMO cambi qualcosa nei loro CUORI e nella loro MENTE.
Essi sono portati a inglobare tutto e tutti, e non si accorgono che senza pluralitá non ci si evolve e non ci si migliora.
Essi dovrebbero AFFIANCARE e SOSTENERE IL VOLONTARIATO e non FAGOCITARLO.
FORZA, CORAGGIO E SPERANZA vi ACCOMPAGNINO SEMPRE.
UN GRANDISSIMO ABBRACCIO dal SEMPRE VOSTRO Vincenzo Martire!
 Adiòs Boscorealesi!

semplicemente-condividi

Dal Cielo un Angelo di nome Luca protegge i Volontari e LA STAZIONE!
Ciao Luca!
Stelle si nasce e il LORO COMPITO è FARE LUCE, se poi sono COME-TE, possono anche indicare una DIREZIONE durante il CAMMINO!
Luca è il VOLONTARIO che porta gli occhiali scuri, morto prematuramente, ma SEMPRE VIVO NELLA MENTE E NEL CUORE DELLA STAZIONE!
p.s. NESSUN VOLONTARIO DELLA STAZIONE HA MAI AVUTO PAURA DI TIRARE/SBAGLIARE UN CALCIO DI RIGORE!

volontaritutti

 

BOSCOREALE TUTTA, OGGI E’ CHIAMATA A DARE UN SOSTEGNO AI VOLONTARI NELLA VECCHIA STAZIONE FS.

C’E’ BISOGNO DI VICINANZA  AFFETTIVA E DI SOSTEGNO SIA MORALE CHE ECONOMICO PER PROSEGUIRE NEL CAMMINO INTRAPRESO NEL 2009!

013_dsc_7893

infusino-rid-750

http://www.boscorealeperamico.it/sitostellaold/lefotografie.htm

Napoli Stazione Centrale un piccolo gioiello il Presepe di RFI nuovo maquillage 2022. A cura di Francesco Tortora (ANSA)

Nuovo maquillage del Presepe della Stazione centrale di Napoli

Aumentano le statuine, tra le new entry il ‘vasularo’

(ANSA) – NAPOLI, 20 DIC – Una Natività nelle aree pedonali

che portano ai treni. È il presepe allestito nel lato interno

della stazione di Napoli Centrale di Trenitalia, oggi più ampio

grazie all’arrivo di una quindicina di nuove statuine acquistate

da Rfi (rete ferroviaria italiana) e al supporto

dell’associazione culturale Stella Cometa-La stazione di

Boscoreale (Napoli). Un’opera che sta attraendo centinaia di

viaggiatori e semplici visitatori, che fa dire agli

organizzatori che si tratta di “uno dei più bei presepi di

Napoli”.

A spiegarne la storia è Vincenzo Martire, presidente onorario

dell’associazione e tra i promotori per conto di Rfi della

realizzazione e del collocamento (a ridosso di uno degli

ingresso del punto Feltrinelli della zona) della Natività: “Il

presepe di stazione è stato acquistato nel dicembre del 1994 da

Rfi. La scenografia originaria è stata realizzata da Luigi

Signore, artigiano di San Gregorio Armeno”.

Un atto vandalico, che provocò notevoli danni, con il furto di

alcune opere, portò ad un primo, deciso intervento: “Nel mese di

dicembre del 2012 – sottolinea ancora Martire – il presepe è

stato restaurato e in parte rinnovato, con i fondi della

direzione territoriale produzione di Rfi Napoli. Le figure di

terracotta policroma con abiti in stoffa furono realizzate dalla

ditta Molli di Teresa Arpaia, mentre i lavori e l’allestimento

furono eseguiti dai volontari dell’associazione Stella Cometa-La

Stazione”.

Dieci anni dopo ulteriori novità hanno reso l’opera ancora più

importante: la principale è costituita dall’acquisizione di una

quindicina di pastori e altre figure presepiali ad opera della

ditta Di Virgilio. Dopo un’ampia fase di allestimento,

l’apertura al pubblico merito tra gli altri di Fabio Rapuano,

direttore Doit Napoli; Sabato Gargiulo della fondazione Fs;

Paolo Matani di Grandi Stazioni, Giuseppe e Pasquale Terrecusa

dell’impresa individuata da Grandi Stazioni; Gennaro Nappo

dell’impresa Futura Art Engineering. Tra le curiosità del

presepe presente negli spazi della stazione di Napoli Centrale,

un’area dedicata ad un lavoro antico e oggi quasi in disuso,

quello del “vasularo”: “Ovvero colui che si occupa di realizzare

e collocare i basoli – conclude Vincenzo Martire – Un omaggio

alla mia famiglia, che ha un’antica tradizione in questo

mestiere. Non a caso, questa parte è stata realizzata da mia

fratello Tommaso, ultimo erede di mio nonno Tommaso e dei

fratelli Francesco, Vincenzo, Raffaele, Carmine, Gennaro e

Giuseppe”. (ANSA).