E’ uscito il tredici sulla ruota del Volontariato a Boscoreale!

15 febbraio 2019 -15 febbraio 2006 = 13 anni di vita associativa di Stella Cometa (+ La Stazione).

Ogni anno di Vita dell’associazione, è anche un anno di Vita di un pezzo della comunità di Boscoreale e non solo, infatti in questa splendida realtà associativa sono passati e sono presenti, in modalità attiva e fattiva, anche donne e uomini provenienti da altri Comuni.

Durante questo lunghissimo e laborioso tragitto, non sono mancate le brutte giornate, dovute sia a malumori e incomprensioni interne, sia a comportamenti di sostanziale indifferenza della maggioranza dei cittadini di Boscoreale, nonché alla cronica lontananza delle Istituzioni pubbliche.

Per fortuna la Provvidenza ha fatto piovere su questo posto tantissime giornate di sole: concerti, mostre, corsi vari, una piccola ma preziosa biblioteca, e tante altre attività aggregative.

Oggi alla Stazione sono presenti donne e uomini coraggiosi, perché in pochi, che si sforzano di far vivere, in modo degno, il frutto di un piccolo miracolo civico, costato sacrifici e rinunce a tanti Volontari, che presero in consegna un letamaio, e come dice una bella canzone, lo trasformarono in un bel Fiore.

Questo manipolo di persone sta portando avanti attività varie, ma c’è bisogno, ora più che mai, della vicinanza e del sostegno di tutta la comunità di Boscoreale.

Hanno bisogno, ora più che mai, di avere (finalmente) le Istituzioni pubbliche dalla loro parte.

Si fa appello ancora una volta a tutti, a dare una mano, affinché La Stazione possa continuare a vivere e a crescere.

La Stazione è aperta a tutti, per cui tutti sono chiamati a corrispondere un piccolo aiuto.

Si può donare una piccola offerta, rivolgendosi ai responsabili in sede, o si può effettuare un piccolo bonifico bancario.

Grazie a tutti coloro che hanno fatto nascere, crescere e vivere Stella Cometa – La Stazione, e grazie a chi darà un aiuto.

Per dare un piccolo aiuto, basta poco, ecco il Codice Fiscale dell’Associazione STELLA COMETA – LA STAZIONE

90057140635

il tuo cinque per mille a sostegno del progetto sociale, culturale e ambientale, portato avanti dai volontari della STAZIONE di Boscoreale (NA).

OPPURE

Per sostenere l’associazione STELLA COMETA-LA STAZIONE puoi effettuare un bonifico bancario sul seguente codice IBAN IT65 H030 6939 7520 4120 0037 586 indicando come Causale “Sostengo Stella Cometa-La Stazione” .

 

Laboratorio Teatrale alla STAZIONE

51940885_2360996587479003_4878342846865735680_nA La Stazione nasce una nuova collaborazione con JLS Films – A Jean-Luc Servino Jean-Luc Servino Company per la realizzazione di un Laboratorio Teatrale. Questo si svilupperà attraverso un percorso che abbraccerà tecniche di linguaggio del corpo, della sua espressività e tecniche di recitazione. Il corso darà le basi a chiunque voglia coltivare un percorso attoriale. Il Laboratorio per iniziare ha bisogno di un minimo di partecipanti quindi se siete interessati contattate la pagina de La Stazione per avere maggiori informazioni.

Programma: 16 incontri (4 mesi) da 2h

 - Respirazione.

 - Cognizione di se stesso e del proprio corpo.

 - Cognizione dello spazio.

 - Capacità espressiva.

 - Analisi del testo teatrale/cinematografico.

 - Tecniche di recitazione.

 Attività di improvvisazione teatrale con focus intenso sul linguaggio del corpo e della sua espressività. L’allievo svilupperà o potenzierà le proprie capacità di cooperazione e comunicative, nonché di socializzazione.

 Per info Jean-Luc Servino La Stazione

 

Per trasformare i sogni in realtà bisogna condividerli

Sussidiarietà, cultura e beni comuni per una società della cura

Che cosa lega insieme cultura, identità e beni comuni? La sussidiarietà può combinare questi termini, sostenendoli con la partecipazione dei cittadini in funzione di una società più inclusiva che risponda a nuovi bisogni e generi forme di democrazia attiva? E l’amministrazione condivisa come può coadiuvare questo sforzo che nasce dall’orgoglio di cittadini attivi, sempre più numerosi e coinvolti nell’attività di cura delle nostre città? È poi possibile estendere tale cura anche a valori immateriali che trascendono le identità tradizionali (nazionalità, religione ecc.), cioè a valori e sensibilità comuni che nascono da un processo di condivisione?
Esiste un filo che tiene insieme queste parole, con cui è possibile disegnare una nuova concezione della vita associata, una nuova idea di comunità…………..martin-luther-king-1