La Stazione con i suoi 10 anni di vita associativa è come un’OASI nel deserto dell’area vesuviana. Sosteniamola per dare Speranza ai Volontari.


martin-luther-king-108022015008Il 22 maggio 2008 un piccolo nucleo di volontari dell’associazione Stella Cometa mette per la prima volta piede nella ex stazione FS di Boscoreale in provincia di Napoli.

Entrare in quei locali abbandonati, fatiscenti, puzzolenti, è stato certamente un atto insano.

Insano è una parola offensiva se la si rivolge a una persona apparentemente “normale”, ma può essere un elogio per chi invece, si traveste da “folle” e intraprende un’avventura o meglio una missione impossibile: riportare alla civiltà un vero e proprio letamaio, pieno zeppo di rifiuti, siringhe, escrementi, carcasse di piccoli animali, calcinacci staccatisi per l’incuria di chi,(l’Amministrazione Comunale), aveva la responsabilità dei locali.

Oggi 22 novembre 2019 a 10 anni dall’inaugurazione dei locali, la STAZIONE è ancora VIVA, perché i primi “folli” hanno contagiato tanti altri che non demordono e con coraggio, rinunce e sacrifici porta avanti il SOGNO.

Lo Stato che non ha mai perseguito, ammonito, multato i Responsabili del gravissimo DEGRADO da essi provocato, ancora oggi volta, sostanzialmente, le spalle ai Volontari della Stazione.

In questi giorni si stanno raccogliendo, ancora una volta, delle donazione tra i cittadini sostenitori del SOGNO, per tentare di completare i lavori nel vecchio Magazzino delle Merci.

Si ringraziano TUTTI coloro che già hanno versato il loro contributo e si fa appello alla generosità di TUTTE le persone che hanno una possibilità, anche di pochi euro, a fare la loro parte, se si sentono vicini a questa bellissima e coraggiosissima associazione.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>